lunedì 28 ottobre 2013

30 SETTIMANE....DI LIBRI #13, con "Foods and Flowers "natural life style"



http://www.fondazioneieo.it/Alimentazione_e_Ricerca/PublishingImages/Tagliere.gif



LA MIA TREDICESIMA RUBRICA  DEDICATA A LEGGERE PER...UN LIBRO TRA LE MANI, OGGI SI ARRICCHISCE  DOPO

http://www.leifoodie.it/wp-content/uploads/2013/07/donna-brown.jpg
il mio incontro con DonnaBrown, canadese di nascita,   nome di riferimento in Italia del natural life style, in Libreria, quella che si trova nella galleria Sordi (Roma) ex Galleria Colonna. 
Leggendo il risvolto di copertina del suo libro edito nel 2009,

Food and flowers. Ediz. tedesca
COVER
ho scoperto che vive da alcuni anni tra la Toscana e Milano e ha fatto della passione per il “design dei fiori” uno stile di vita. Il volume Food & Flowers,   uscito per Electa, nasce dall’attenzione creativa per il legame fra natura e cibo.
 E’ bello vedere trasformare peperoni, cavoli e fiori in opere arte uniche e facili a realizzare. Basta avere un pò di fantasia e  verrà semplice e naturale, provare a fare composizioni
 http://www.lafinestradistefania.it/wp-content/uploads/2010/12/degustibooks-2009-174.jpg

"Un mazzo di fiori e verdura suscita una gioia così spontanea che è impossibile resistere anche un solo fiore fa bene all'anima"

http://www.lafinestradistefania.it/wp-content/uploads/2010/12/degustibooks-2009-170.jpg
Fiori e foglie per composizioni
 Donna Brown è  strepitosamente eclettica come flower designer ed il libro che consiglio è un inno alla creatività, in cucina e in ogni angolo della casa: Donna insegna ad abbellire e rendere più piacevole con le fantastiche  composizioni floreali. Dal libro emana amore e semplicità ma soprattutto il suo talento  crea  con poco oggetti di gran classe, la filosofia del  "natural life style"
che trasferisce anche nel selezionare ricette, suddivise per stagioni e catalogate con uguali parametri di scelta negli ingredienti semplici, di facile reperibilità, tecniche abbordabili, con prodotti finali  di  eleganza e originalità.


http://4.bp.blogspot.com/-9F3jTf2aSc4/T1psk9lGj_I/AAAAAAAABG4/t2I-3mb-wIE/s1600/02_b_centrotavola_naturale.jpg
Centro tavola
Per ciascuna stagione, l’autrice presenta proposte di menù in cui bulbi e verdura diventano sia ingrediente principale dei piatti che elemento decorativo della tavola. Il gusto, saper mangiare e vivere bene, nel rispetto dei cicli naturali, passano anche attraverso un piacere deglim occhi. Piatti freschi e colorati, accattivanti e facili sono presentati in una cornice dove convivono bellezza e salute, semplicità dei prodotti e ricerca nelle composizioni.

Donna  abbina verdura e bulbi, due dei più interessanti “oggetti di design” della natura, fa un viaggio scoprendo il fascino che accompagna forme usuali. Ingredienti dlla quotidianità (uova, carote, cavoli… )  fanno  sia il successo di molte ricette, ma, abbinati a teli di fiori, arricchiscono una cena con un tocco sorprendente. Eleganza e  grazia dei fiori da bulbo possono trasformare l’atmosfera di un luogo.

http://ricette.donnamoderna.com/var/ezflow_site/storage/images/media/images/ricette-importate/contorno/verdure/centrotavola-multicolor/piatto-pronto-cavolo-spiedini-bastoncino-per-spiedini-verdura-ciotolina-salsa-centrotavola-decorazione-vassoio-living/45151181-1-ita-IT/piatto-pronto-cavolo-spiedini-bastoncino-per-spiedini-verdura-ciotolina-salsa-centrotavola-decorazione-vassoio-living.jpg
PIATTO PRONTO CAVOLO SPIEDINO

 Impariamo ad osservare la realtà che ci circonda da un punto di vista inusuale come fa  Donna Brown che lo considera un  momento ispiratore in continuum: un tulipano lo modifica con le proprie mani facendolo diventare  un oggetto di design, dalla valenza pittorica e una patata eccola diventare materia e forma levigata adatta per “ornare”.
 http://www.lafinestradistefania.it/wp-content/uploads/2010/12/degustibooks-2009-181.jpg
 
Questo libro di Donna Brown realizzato in collaborazione con Il CentroInternazionale dei Bulbi da Fiore, è un percorso alla scoperta delle essenze delle quattro stagioni dell’anno, ognuna caratterizzata da fioriture, colori e atmosfere diverse. Protagonisti essenziali  i bulbi da fiore primaverili ed estivi che ci guidano   in un viaggio all’insegna della freschezza, della creatività e del divertimento. Ecco Donna invitarci a liberare la fantasia e a sperimentare insoliti e innovativi abbinamenti  tra i bulbi da fiori e gli ingredienti che  usiamo nelle nostre cucine. L’ essenziale ci consiglia,  è usare prodotti freschi e della migliore qualità seguendo  i suoi  semplici e preziosi trucchi passo passo per ogni composizione che vorremmo fare.
 Ad esempio con i bulbi primaverili  Donna propone piatti speciali per realizzare interi menù: accosta verdura e fiori e dà vita  a piatti e composizioni per tutte le stagioni.

  http://www.fondazioneieo.it/Alimentazione_e_Ricerca/PublishingImages/Tagliere.gif
 e la ricetta che riporto, "consigliatami da una mia amica"  ne è un valido esempio

CHEESECAKE DI CAROTE, MANDORLE E VERBENA- 
Donna Brown, Food & Flowers, ed. Mondadori- Electa, 2009, p. 33

PER 6 PERSONE 

preparazione: 30 minuti   raffreddamento: 4 ore

150 g di cracker salati
75 g di burro
500 g di formaggio da tavola spalmabile
30 g di porro
1 dozzina di piccole carote con il ciuffo
75 g di mandorle tostate e tritate
2 cucchiai di foglie di verbena
scorza di limone non trattato
olio extravergine di oliva
pepe
Petit Chef

Preparare un cheese cake freddo: con porri e mandorle, per dare un po' di brio, e con le piccole  carote, deliziose alla vista. Piatto allegro, che ravviva la  tavola e fa  la sua bella figura anche in un buffet.
Foderare di carta da forno uno stampo a bordi alti di di 24 cm.  Frullare i cracker con il burro freddo e riempirne la base dello stampo, pressando bene. Frullare il formaggio con la parte bianca del porro pulito e tritato, la verbena, la scorza di limone e 50 g di mandorle tostate e tritate. Profumare con una generosa macinata di pepe, versare la crema nello stampo e livellarla  bene. Cospargere con i 25 g di mandorle rimaste, coprrte e tenere in frigorifero per almeno 4 ore. Pulire le carotine, lasciando intatta la parte iniziale con il ciuffo e condirle  con  poco olio, sale e pepe. Sformare il cheesecake e disporlo  su un piatto di portata; decorare con le carotine e servire

CONSIGLI

1. la verbena       Verbena 

si trova in erboristeria. Secondo mia cognata, botanica nata !!!, si potrebbe anche coltivare sul balcone di casa, perché è una pianta con  pochissime necessità e resistente.
2. le carote crude: lì per lì, sono rimasta  perplessa  pensando che non sempre si possono avere a disposizione carote  tenere da mangiare crude. Poi, ho pensato che si possono anche grattugiare  dando loro la forma di un fiore, oppure scottare in acqua bollente, lasciarle  croccanti, e farle raffreddare prima di disporle sulla torta.
Secondo me, è una ricetta che per  combinazione di sapori e   abbinamenti  sia tradizionali   con le carote e le mandorle, e  innovativi  la presentazione farà un figurone....

Nessun commento: